sabato 16 ottobre 2010

Awake


Non fidarti di come mi vedi...
Ho camminato a lungo per arrivare fino a quì.
Troppo facile per te, vita, girarti a giocare con il prossimo di turno,
fin troppo difficile per me, che vivo di vento, raccogliere un altro sorriso dal cassetto ed indossarlo come il vestito migliore.
Ma ogni giorno mi vesto,
ed ogni sera mi sento più stanco,
ma mai abbastanza, da farti vedere il mio lato più scuro,
ammaestrato e sempre pronto a rivestirsi di continuo
a mero specchio della mia vanità.

3 commenti:

Emiliano ha detto...

Applausi.

Ale ha detto...

mi accodo al Boss e batto le mani

Bebbo ha detto...

dite che sto a esagerà?